Calendario Eventi
22/723/724/725/726/727/728/7
29/730/731/71/82/83/84/8
5/86/87/88/89/810/811/8
12/813/814/815/816/817/818/8
Muovi il mouse sulle date evidenziate e visualizza i link!
Milanofotografo.it
Sezione Svago e Cultura
HomeSezione FotografiaSezione servizi

Oratorio della Passione

Foto Oratorio della Passione -  Chiese / Edifici religiosi
Foto Oratorio della Passione -  Chiese / Edifici religiosi
Foto Oratorio della Passione -  Chiese / Edifici religiosi
Foto Oratorio della Passione -  Chiese / Edifici religiosi
Foto Oratorio della Passione -  Chiese / Edifici religiosi
Foto Oratorio della Passione -  Chiese / Edifici religiosi
Foto Oratorio della Passione -  Chiese / Edifici religiosi
Foto Oratorio della Passione -  Chiese / Edifici religiosi
Foto Oratorio della Passione -  Chiese / Edifici religiosi
Foto Oratorio della Passione -  Chiese / Edifici religiosi
Visualizza un altro tesoro di arte e storia di Milano:
Milano - Chiese / Edifici religiosi: Oratorio della PassionePrincipali stili rappresentati: Rinascimentale

L'Oratorio della Passione è un piccolo edificio religioso posto a diretto contatto del lato esterno sinistro (guardando la facciata della basilica) del quadriportico della Basilica di Sant'Ambrogio ("Atrio di Anasperto").
L'oratorio (che presenta proporzioni interne identiche a quelle della coeva Chiesa di San Bernardino alle Monache) è a sua volta preceduto da un portico, di forma però irregolare (i due lati lunghi non sono paralleli) e con solo un lato dotato di colonnato.

L'oratorio venne eretto nella seconda metà del quindicesimo secolo, dalla Confraternita della Passione (che nulla aveva a che fare con i canonici della Basilica di Sant'Ambrogio, con i quali, anzi, essi si trovarono a lungo in contrasto). Completato nel 1490, nella sua costruzione risulta essere stato coinvolto anche il famoso architetto Guiniforte Solari, anche se non è chiaro a che titolo.

La planimetria è molto semplice: una navata e un abside rettangolare proporzionalmente piuttosto ampio.
Più interessante la copertura: comprendente due volte a crociera nella navata (non separate, però, da un arco trasversale) e lunettata nell'abside.

La facciata è assolutamente semplice e opera recente dell’Arch. Adolfo Zacchi, allora architetto della Veneranda fabbrica del Duomo (anni '30 del ventesimo secolo), e caratterizzata da una finestra semicircolare divisa in tre parti nella parte superiore.

Purtroppo molta parte delle decorazioni interne è andata persa, o rovinata oppure staccata.
Meglio conservata è la decorazione del soffitto (che ricorda, a livello della navata, quello della Chiesa di San Vittore a Meda), in particolare quella della volta dell'abside, in cui è presente un Dio Padre al centro, circondato da grottesche ordinate in pannelli triangolari. Sono poi presenti resti di affreschi di scuola luinesca, in particolare in corrispondenza dell'abside.
Anche in questo caso le similitudini con la Chiesa di San Vittore a Meda e la Chiesa di San Maurizio al Monastero Maggiore sono evidenti.

Il piccolo chiostro presenta colonnine molto simili a quelle presenti in uno dei due chiostri della Chiesa di Santa Maria della Pace e nelle biblioteche della Basilica di Santa Maria delle Grazie e della Chiesa di Santa Maria Incoronata.

Attualmente l'oratorio viene utilizzato per eventi culturali, in particolare mostre d'arte. Le foto su questa pagina sono state scattate durante la mostra "Into The White" di Valentinaki.

Vedere anche Milano nei Cantieri dell'Arte: Oratorio della Passione

Molte delle informazioni su questa pagina sono tratte dal libro L'architettura del Quattrocento a Milano

Se sei interessato ad una visita guidata di questo monumento invia un'email!

Categorie: Chiese / Edifici religiosi


Piazza Sant'Ambrogio 20123 Milano MI
Foto aggiuntive della Oratorio della Passione nella sezione Fotografia
Milano: Volta del abside dell'Oratorio della Passione
Milano: Parete destra dell'abside dell'Oratorio della Passione
Milano: Interno  dell'Oratorio della Passione